Forniamo, grazie alla struttura dedicata STUDIO COMM STP SRL, accreditata presso la Regione Veneto, una rete di servizi al lavoro, a partire dalla selezione del personale, secondo una consolidata esperienza e test tecnico-pratici per accertare la rispondenza del profilo dei candidati all’esigenza funzionale del cliente e individuazione dei profili professionali più adeguati in termini sia qualitativi che economici, per proseguire con l’orientamento al lavoro, il bilancio delle competenze, i piani di valorizzazione del capitale umano e i piani di welfare aziendale.

In termini generali, l’attività dei servizi al lavoro è improntata ai seguenti principi:

  • orientamento alla soddisfazione dell’utenza, dei cittadini, del sistema sociale ed economico e del personale;
  • ricorso ad appropriati strumenti di comunicazione e di rilevazione e analisi dei bisogni, della qualità dei servizi e del grado di soddisfazione dei cittadini;
  • approccio diffuso e condiviso del metodo autovalutativo finalizzato al miglioramento continuo;
  • chiarezza, trasparenza, pubblicità e semplificazione nei procedimenti e nelle procedure;
  • valorizzazione delle risorse umane e rispetto delle pari opportunità;
  • individuazione certa delle responsabilità del personale e delle funzioni apicali;
  • definizione degli obiettivi e ricorso al sistema di valutazione come momento strategico di gestione e di motivazione delle risorse umane;
  • articolazione delle strutture organizzative in relazione a programmi ed obiettivi stabiliti in fase di pianificazione;
  • flessibilità della struttura organizzativa e razionalizzazione della sua articolazione in funzione di mutamenti organizzativi, gestionali e operativi e ricorso alla collegialità come strumento di coordinamento;
  • attenzione alla comunicazione interna;
  • ricorso ad un uso diffuso e sistematico della tecnologia e della formazione.

L’organizzazione degli uffici è ispirata ai seguenti criteri:

  1. coordinamento e collegamento delle attività attraverso il dovere di comunicazione e di interconnessione mediante anche sistemi informatici;
  2. trasparenza e attribuzione delle responsabilità;
  3. formazione professionale permanente del personale;
  4. flessibilità delle mansioni;
  5. flessibilità nella gestione delle risorse umane, anche mediante processi di riqualificazione professionale e di mobilità all’interno dello Studio;
  6. parità e pari opportunità tra uomini e donne nelle condizioni di lavoro e nella progressione di carriera;
  7. corrette e propositive relazioni sindacali.